Metti Carnevale a Natale

Gli addobbi Natale 2020 a San Giovanni in Persiceto

Metti che quest’anno, già particolare di suo (e lo abbiamo capito forte e chiaro tutti), gli addobbi di Natale vengano fatti da un’Associazione Carnevalesca, cosa può venirne fuori se non un assoluto incanto e anche, per declinazione propria, una creativa originalità.

La scelta di quelle che saranno le decorazioni che dovranno agghindare un intero paese per uno dei periodi più “agghindosi” di tutto l’anno, non è mai facile ma soprattutto non incontra mai i gusti di tutti.

Io quest’anno penso, a mio modesto parere, che sia stato fatto un ottimo lavoro. Ma da chi?

Comincerei con l’Associazione Carnevalesca che ha eseguito il grosso del lavoro e si tratta della Società Ocagiuliva.

Ho preso alcune notizie di questa società direttamente dal loro sito: “Ocagiuliva è un’associazione no-profit nata nel 2002, dall’idea di alcuni amici, con l’intento di costituire una nuova compagnia da far gareggiare alla sfilata degli spilli, storica manifestazione carnevalesca del paese di San Giovanni in Persiceto (BO)…

Nel luglio 2015 le opere della società vengono apprezzate da un artista di fama internazionale, Mika! E così, la macchina scenica creata dall’Ocagiuliva riesce finanche a volare, via dalla piazza di un piccolo paese verso palchi internazionali. Da allora, immutato lo spirito carnevalesco e la voglia di competere, l’associazione mette la propria specialità al servizio dello spettacolo in genere, e realizza macchine sceniche per gli spettacoli e per parchi tematici.

Peculiarità delle scenografie “Giulive” è proprio la trasformazione spettacolare degli elementi scenici. Ingrediente fondamentale per la riuscita di scenografie d’effetto e di trasformazioni sorprendenti è la filosofia che anima da sempre i soci dell’Ocagiuliva: la creatività è divinità, il sogno è realtà, l’immaginazione è profezia, la magia esiste, l’arte è vita. Lo spettacolo è… Ocagiuliva.

Infine come per tutte le splendide iniziative c’è da ringraziare la Pro loco di San Giovanni in Persiceto e tutti i commercianti per avere portato questo spettacolo nelle strade e nella piazza di San Giovanni in Persiceto.

Grazie.

L’ultimo dei chiusini

E’ arrivato l’autunno…anche un po’ di pioggia e così i nostri chiusini si stanno scolorendo. Per questo motivo pubblico l’ultimo che si trova vicino a casa e più esattamente in Via Giulio Cesare Croce incrocio con Via G.De Maria: il Coccodrillo.

La scelta del libro in abbinamento è forse un po’ scontata ma solo per il titolo “Nel mare ci sono i coccodrilli” di Fabio Geda al suo terzo libro. Se e quando deciderete di leggerlo tanto scontato non lo troverete, credetemi.

In Pagine come sempre una mia piccola recensione al libro per cercare sempre di invogliarvi a leggere questo piccolo tesoro.

Allora attenti ai coccodrilli.

Coccodrillo

E allora… Chiusini!

Oggi vi presento: Giradischi (si trova in Via Roma incrocio Vicolo Albiroli). Il libro che voglio abbinare a questo chiusino è La strada del ritorno è sempre più corta di Valentina Farinaccio.

Il titolo e l’immagine, capisco bene, non c’entrano niente l’uno con l’altra ma se vi dico che l’amico immaginario di una delle protagoniste è nientepopodimeno che Ringo Starr!!!

Bè sappiatelo e quindi vi rimando a Pagine per dirvi qualcosa di più su questo, a mio parere, splendido libro.

Giradischi

I Chiusini vanno avanti

Si continua con le immagini raccolte dei chiusini clownizzati in giro per il mio paese. Ne ho trovati diversi ma molti sono ancora da scoprire e sarà l’obiettivo da qui ai prossimi giorni.

Iniziamo con Bussola a cui ho abbinato il libro Atlantide. Viaggio alla ricerca della bellezza di Carlo e Renzo Piano. Anche per quest’ultimo troverete qualche riga in più in Pagine se siete interessati e curiosi di sapere di cosa parla questo splendido libro.

Bussola

Il Chiusino letto e rivisto

A San Giovanni in Persiceto c’è una novità: i chiusini (o tombini) sono diversi uno dall’altro. PERCHE’? Il perchè è semplice, la ProLoco del mio paese è differente!

Tra le sue tante iniziative (di cui parlerò sicuramente più avanti) ci tengo a sottolineare questa: hanno imbellettato (termine che trovo perfetto in questo caso) i tombini del centro storico di San Giovanni con temi e soggetti diversi rendendoli unici e spiritosi.

Scopo del mio primo articolo è quello di fare vedere questi “quadri”e abbinarli ad un libro per renderne ancora più divertente la visione, stuzzicando sia il curioso sia il lettore che c’è dentro ognuno di noi.

In Pagine troverete anche delle brevi (ve lo prometto!!) recensioni sui libri che con tanto amore ho scelto e se riesco anche delle edizioni molto economiche da acquistare (magari ci scappa anche qualche regalino per voi!!).

Il primo che vi presento è Uova e bacon al tegamino e lo potete trovare su Corso Italia all’incrocio con Via G.De Maria e il libro abbinato (scelta da principiante me ne rendo conto ma attendo anche le vostre Pagine) è Uova Fatali di Michail Bulgakov.

Uova e Bacon al Tegamino